E se provassimo ad aderire a una proposta di solidarietà partecipata, che non si riduca a pura elemosina?

 

“I veri poveri non fanno rumore”(Madre Teresa di Calcutta)

Il progetto Adozioni a distanza è una importantissima forma di aiuto a tantissime famiglie bisognose provenienti da tutta l’Eritrea. E’ una forma di solidarietà diffusa, che effettivamente aiuta migliaia di bambini
nel mondo, una solidarietà che non si esprime occasionalmente,ma è sostegno duraturo al bambino e alla sua famiglia, nel villaggio in cui vive.
Perché proprio in Eritrea? L’Eritrea è da oltre vent’anni sotto il giogo di una dittatura feroce che, attraverso una militarizzazione sistematica e totale, lo ha trasformato in una enorme prigione, rubando la vita
al suo popolo e in particolare ai giovani. Ecco perché si scappa dall’Eritrea, particolarmente i giovani, che hanno come unica prospettiva quella di arruolarsi, in forma pressochè gratuita e permanente, nell’esercito.  
Molte famiglie riescono a sopravvivere soltanto grazie all’aiuto e alle rimesse (quasi sempre non ufficiali) che i profughi fuggiti all’estero cercano di far arrivare ai familiari rimasti in patria. E questo genere di aiuto
diventa di per sé una denuncia della situazione reale vissuta dalla popolazione, anche se nel paese quasi nessuno è disponibile a raccontarlo, per paura della repressione poliziesca e di delazioni che porterebbero
inesorabilmente all’arresto.
La quota annuale da versare sul conto corrente a cadenza desiderata (annuale, semestrale, mensile) è di euro 312,00
L’accesso ai servizi essenziali per quei bambini, infatti, necessita di circa 0,85 euro al giorno, molto meno del costo di un caffè. Con 26,00 euro al mese puoi contribuire al vitto, al materiale scolastico, all’assistenza
sanitaria ed a tutte le altre necessità del bambino
Per questa ragione chiediamo il piccolo impegno, in questo ottobre missionario, di adozione di un bambino proprio in Eritrea, Puoi impegnarti a salvare una vita, aiutando a crescere un bambino che soffre la fame, che
è costretto all’ignoranza perchè non ha i mezzi per frequentare la scuola e che rischia di essere sfruttato nel lavoro minorile. E’ un importante impegno morale, che non obbliga nessuno, ma chiede a tutti di essere un
po’ più consapevoli dei tanti diritti da noi conquistati, ma che sono negati a molti. 
Collaborano con noi a questo progetto due Istituti religiosi: l’Ordine dei frati Cappuccini e l'ordine laico consacrato delle Auxiliary Sisters, che sostengono, quanto possibile, nella formazione e nell’aiuto alimentare
e, d’altro canto,forniscono, regolarmente, mezzi di comunicazione permettendo, alle famiglie “adottanti”, notizie sui bambini e le loro famiglie.
“Non è necessario fare grandi cose per mostrare un grande amore” (Madre Teresa di Calcutta)


Come aderire

Facendo richiesta alla Segreteria dell'Associazione “… con vista sul mondo Onlus” del modulo di adesione da restituire opportunamente compilato. ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. )
Ed utilizzando uno dei seguenti Conti correnti Bancari :


BANCA DEL MONTE DEI PASCHI DI SIENA Filiale di MANTOVA n. 2220 C.so Vittorio Emamuele 30
– 46100 Mantova intestato ad ASSOCIAZIONE ...CON VISTA SUL MONDO ONLUS – Mantova IBAN:
IT 35 S 01030 11509 000010365933


CREDITO PADANO - BCC - Filiale di Mantova Via XXV Aprile intestato ad ASSOCIAZIONE ...CON
VISTA SUL MONDO ONLUS – Mantova IBAN: IT 92 V 08454 11500 000000902411


Inserendo come causale del versamento il nome del bambino adottato Il sostegno a distanza: una scelta di vita